lunedì 14 novembre 2011

Remise en forme del capello. Numero 1: la piega



Quante volte vi è capitato di uscire da una rilassante seduta dal parrucchiere più nervose che mai? A noi parecchie. Spazzole che tirano, phon che ustionano e frustranti problemi di incomunicabilità con chi, letteralmente, tiene in mano le sorti della nostra testa, portano spesso delusione e scontento  in quella che dovrebbe essere una piacevole pausa dedicata solo a noi stesse. Il rimedio a tutto ciò? Rivolgersi all'hairstylist giusto, noi lo abbiamo trovato e risponde al nome di Aldo Ravarotto illuminato titolare di Umbrella, più che un salone di parrucchiere un vero e proprio centro benessere del capello. 

anche l'iintervista è relaxed: Aldo Ravarotto mi spiega i segreti di Umbrella

Abbiamo incontrato  Aldo nel suo salone, ai piedi della collina torinese, per scoprire qualcosa in più sulla filosofia di Umbrella: l'obbiettivo del mio lavoro non si limita ad avere una cliente ben pettinata ma si concentra in particolare sulla salute del capello - spiega Aldo - un capello sano sarà immediatamente più bello, luminoso e più facile da tenere in ordine. Trattamenti ripetuti e tinte aggressive possono sfibrare e indebolire il capello provocando diversi problemi, per questo quando una cliente arriva da noi per la prima volta la priorità è valutare lo stato di "forma" della capigliatura e, se necessario, riportare i capelli in salute nel modo più naturale possibile, così da ripristinare l'elasticità e la luminosità originali.
I capelli vanno rispettati, per avere una capigliatura forte e sana bastano pochi accorgimenti che iniziano con il lavaggio e proseguono  con taglio, asciugatura, piega e colorazione. 



Umbrella Rules (che si possono seguire anche a casa) - lavaggio e asciugatura
Vietato fare quello che facciamo tutte, ovvero lavare i capelli sotto la doccia. Per evitare grovigli e nodi la cosa migliore è pettinarli con cura prima del lavaggio, una volta bagnati vanno insaponati con shampoo diluito con acqua e massaggiati in direzione della lunghezza, last but not least, sciacquare  a lungo così da eliminare ogni residuo di shampoo.




Una volta sciacquati, i capelli vanno asciugati delicatamente con un asciugamano (sempre in direzione della lunghezza) e (questo si può fare solo da Aldo) si procede all'asciugatura manuale. L'asciugatura è manuale in senso letterale, i capelli vengono asciugati attraverso delle frizioni  che non solo permettono un effetto naturale (non sarete più costrette a spiegare: si, io e mia nonna andiamo dalla stessa pettinatrice) ma costuiscono una vera e propria ginnastica per il cuoio capelluto, che riattiva la circolazione e conferisce forza alle radici. In  pochi minuti la piega prende magicamente forma e Aldo Ravarotto mi presenta rapidamente un saggio completo di tutte le possibili acconciature che si riescono ad ottenere solo con la manipolazione.


 
  
Et voilà, eccomi pronta!

All'insegna della naturalezza anche il taglio (che noi non abbiamo provato): scegliere un taglio che assecondi il nostro tipo di capello è fondamentale - prosegue Aldo Ravarotto - più il taglio sarà in sintonia con la nostra natura, più sarà facile tenere in ordine la testa anche con il fai da te casalingo. Niente di peggio che essere "costrette" ad andare dal parrucchiere tutte le settimane; varcare le soglie del proprio salone preferito deve essere un piacere, un'occasione di relax e benessere, non una noiosa incombenza. 
Ricorrere a spazzola, phon e piastra dopo ogni lavaggio può trasformarsi in una schiavitù, per questo mi piace trovare, insieme alle mie clienti, il taglio che più si addice alle loro esigenze.
Anche i prezzi di Umbrella si addicono alle esigenze delle clienti, non temete  il costo di un taglio e una piega sono in linea con i saloni "tradizionali", per farsi mettere le mani nei capelli da Aldo non è necessario ricorrere a un mutuo!

Per info:
Umbrella - Aldo
Viale Thovez 2, Torino
011 6604898


Foto Alessandra Lamberto

7 commenti:

  1. Che paradiso per i capelli!!!
    www.lostinunderwear.blogspot.com

    RispondiElimina
  2. wow... ma l'asciugatura manuale e' completamente senza phon?!?
    Anche sui capelli lunghi?!
    E quanto tempo ci si impiega?!
    Da brava schiava di spazzola, phon e piastra sono scioccata!!!

    RispondiElimina
  3. @BaiLing: Solo un po' di phon all'inizio per togliere l'acqua, poi solo asciugatura manuale! Ci si mette più o meno 20 minuti e pare che con i capelli lunghi sia ancora più divertente perchè ci si può sbizzarrire con boccoli e altri effetti pirotecnici!

    RispondiElimina
  4. wow... chissà cosa verrebbe fuori sui miei capelli! Sono curiosissima e quando ricapiterò a Torino voglio sperimentare!

    RispondiElimina
  5. Aldo the best!!! Vado da lui ormai da anni!!

    RispondiElimina
  6. Sono finita qui cercando disperatamente un parrucchiere bravo di cui fidarmi. So che suonerà bruttamente venale, ma i prezzi? Abito dall'altra parte della città e impiegherei anni ad andare a chiedere informazioni :(
    Grazie!

    Alice

    RispondiElimina

Questo blog è copyright di Torino Style. Testi e fotografie, se non diversamente indicato, sono copyright degli autori o dei contributors.
Nessuna parte di questo sito, dei post e delle immagini può essere utilizzata o riprodotta senza consenso esplicito e comunque sempre citandone sempre la fonte.