giovedì 2 marzo 2017

Supersaldi di fine stagione


Marzo, l'aria sa di primavera, la stagione dei saldi è alla fine, i pezzi più interessanti ormai li abbiamo comprati e non abbiamo più voglia di pensare a cappotti e maglioni, colori scuri e tessuti caldi, ma... questo weekend Torino ci propone due supersaldi piuttosto interessanti. Anche se ormai siamo proiettate sul guardaroba primaverile, vale sicuramente la pena fare un salto in due atelier torinesi a scovare qualcosa di unico:


La Sartoria L'Orlando Furioso mette in saldo tutto quello che resta delle sue 15 collezioni, capi unici, che troverete suddivisi per fasce di prezzo. Il "Fuoritutto" sarà giovedì 2, venerdì 3 e sabato 4 marzo, dalle 10 alle 19, nel laboratorio di Via Le Chiuse 6.

L'atelier Ombradifoglia invece organizza una notte di shopping sabato 3 marzo, dalle 18 a mezzanotte, con i saldi finali della collezione autunno inverno 2016/2017 e delle precedenti collezioni invernali e una preview della collezione "Festival" per la primavera estate 17, nell'atelier di via Catania 16.

martedì 17 gennaio 2017

Dieci anni di Ombradifoglia



Ombradifoglia, marchio-atelier di Elena Pignata (che a suo tempo intervistammo anche noi di Torino Style), ha festeggiato di recente i primi 10 anni di attività con una sfilata al Teatro Regio di Torino.
L'ambientazione era decisamente suggestiva: due percussionisti sul palco a fare da sfondo e sottofondo a 100 modelle e modelli che dopo essersi presentati sul palco sfilavano tra il pubblico, unendo ad una bella scenografia la possibilità per tutti di vedere bene la collezione.


Dieci gli anni di attività in proprio (perchè prima di Ombradifoglia Elena Pignata ha fatto "gavetta" presso diverse case di moda importanti), cento le uscite per la capsule collection "Ten Years", una collezione che ripercorre i capi più significativi usciti dall'atelier Ombradifoglia dal 2006 ad oggi, proponendo una bella carrellata dello stile di Elena Pignata, basato sullo studio delle forme e sull'uso di tessuti di alta qualità, che siano lane, sete o materiali tecnici.


Filo conduttore, una moda senza tempo (e in effetti tutti i capi della collezione sono attuali ora come dieci anni fa) che stia bene a tutte, ispirata spesso a figure di donne forti, femminili ma mai leziose.


Qui potete vedere una selezione di foto della serata, con i capi che ci sono piaciuti di più.

Elena Pignata con le modelle al termine della sfilata









La sfilata è stata molto bella, se posso azzardare, meglio di certe sfilate della fashion week milanese. Se vogliamo trovare un neo...ehm, i diafani modelli che sfilavano con la moda uomo... erano decisamente più prestanti i percussionisti che hanno creato la colonna sonora dello show.


Ombradifoglia è in via Catania 16 a Torino.


mercoledì 4 gennaio 2017

Guida ai saldi per bambini

via Pinterest

Diventare mamma mi ha aperto le porte di una nuova frontiera dello shopping, la più agguerrita e competitiva, i saldi formato baby.
La (ahimè) necessità di cambiare il guardaroba alla velocità della luce mi ha indotto ad adottare due/tre regole base per gli acquisti mignon: non sarà nulla di nuovo per le genitrici navigate ma da neo mamma mi sarebbe stato utile adottarle subito, evitando cosi acquisti insulsi e poco sfruttati.



Regola 1: non perdere tempo
Per i saldi baby non si può temporeggiare, le mamme si gettano col coltello tra i denti nella mischia del primo giorno. Se avete deciso di affidarvi al fato potete attendere qualche giorno e approfittare degli sconti al 50% ma in ogni caso è fondamentale avere le idee chiare per andare a colpo sicuro.



Regola 2: stilare una lista
Personalmente cerco di acquistare quasi tutto il guardaroba ai saldi. Stilo coscienziosamente una lista di tutto ciò che occorrerà per la stagione successiva, dai capi spalla ai body. Decido il numero di pezzi che serve e anche i colori di massima. I bambini si sporcano tanto e spesso serve un cambio a metà giornata. Soprattutto per l'inverno, quando bisogna indossare diversi strati, scegliendo un paio di colori base e un altro paio di colori principali, sarà più facile fare gli abbinamenti (e le lavatrici). Ad esempio io ho scelto: bianco, blu, rosa e verde.


Benetton - 50 euro

Regola 3: acquistare secondo priorità
Prima vado a colpo sicuro su ciò su cui posso risparmiare davvero. Comprare un pantalone di Zara con lo sconto del 30% non mi cambia la vita, su un cappotto il discorso è diverso. In principio è importante focalizzarsi su ciò che ci farà veramente risparmiare, le magliette scontate sono sempre una buona notizia ma possiamo permettercele anche a prezzo pieno.
Le mie priorità invernali quindi restano i capi  cari, quelli che devo essere per forza di qualità ovvero la giacca imbottita e i golf di LANA (quella vera, il 10% di lana non trasforma il maglione in un capo caldo!). In entrambi i casi mi piace Benetton e il suo eccellente rapporto qualità/prezzo.



Regola 4: tenere d'occhio l'on line
I bambini non misurano i vestiti quindi possiamo tranquillamente comprare on line: mente lucida per fare gli acquisti migliori, meno ressa e molta più scelta di taglie. Tenete d'occhio l'e-shop C&A, qualità buona a prezzi molto, molto competitivi.



Regola 5: giro di fine saldi
In spagnolo si chiama remate final, in italiano non abbiamo un termine altrettanto efficace, sono i super sconti di fine saldi. Nell'ultima settimana vale la pena dedicare qualche ora a un giro random per integrare il guardaroba: nelle catene si possono fare veri affari per pochi euro, mentre nei negozi firmati ci si possono aggiudicare capi chic ad un prezzo umano. 

Questo blog è copyright di Torino Style. Testi e fotografie, se non diversamente indicato, sono copyright degli autori o dei contributors.
Nessuna parte di questo sito, dei post e delle immagini può essere utilizzata o riprodotta senza consenso esplicito e comunque sempre citandone sempre la fonte.