venerdì 29 giugno 2012

Toni&Guy



Blogger day da Toni&Guy: l'hairstylist più conosciuto del mondo della moda approda anche a Torino e noi di Torino Style, insieme a un nutrito gruppo di colleghe, siamo state invitate a testarlo di persona. Il primo salone Toni&Guy ha visto la luce, a Londra, nel 1963 grazie alle forbici dei quattro fratelli Mascolo rigorosamente "nati in Italy", Tony&Guy si è rapidamente affermato diventando sponsor ufficiale della London Fashion Week e un importante punto di riferimento per numerosi stilisti durante le settimane della moda di Parigi e Milano.


La nostra "avventura" Toni&Guy è iniziata nel più classico dei modi: una volta varcata la soglia, ad ogni cliente viene offerto un attento esame del capello in modo da valutare insieme i trattamenti più adatti e l'eventuale taglio; nel mio caso, vista l'inconsistenza della mia capigliatura (come rappresentante di Torino Style ci sono andata solo io, Maurizia n.d.r.) abbiamo optato per un trattamento specifico per i capelli sottili - Intense Filler - un riempitivo a base di acido ialuronico che dona corposità e volume ai capelli fini come i miei. 


Dopo un super rillassante shampoo, i capelli bagnati sono stati trattati con l'acido ialuronico, fatti asciugare per una quindicina di minuti sotto il pronipote del casco della nonna, pit stop per un veloce risciacquo per poi passare alla piega.
Tre i prodotti della linea label.m utilizzati prima dell'asciugatura: Sea Salt Spray per donare al capello la lucentezza del mare, Curl Cream per definire i ricci per un effetto mosso e la Thinckening Cream per dare volume al capello.
Pronti, piega, e via di corsa per tifare la nazionale sfoggiando un inedito look super mosso!



Toni&Guy Torino
via Principi d'Acaja 49 
011 4338290

7 commenti:

  1. ma dovresti mettere la tua foto! non va bene lanciare il sasso e nascondere la mano (o, in questo caso, la testa)!

    RispondiElimina
  2. Equipped with a massive manolo blahnik serve and occasionally dazzling forehand, Tsonga manolo blahnik outlet has a world No5 ranking which manolo blahnik shoes looks more impressive given that the only man above him manolo blahnik bridalare Andy Murray, two all-time greats in Roger Federer and Rafael Nadal, and Novak Djokovic, who is also likely to be considered one of the best ever by the time Manolo Blahnik Flats he retires. The Australian called the trainers for a manolo blahnik shop foot problem in the second set but no intervention could get her back into the match.

    RispondiElimina
  3. A strong run over the next roger vivier fortnight could propel her to Roger Vivier Flats another level in the sport roger vivier shoes by positioning her firmly in the top four. Her finance manager would be more impressed by the fact that a semi-final spot Roger Vivier Pumps here would make her Australia's Roger Vivier Sandals second-highest earning tennis player, taking her past Pat Rafter's career total offin official prizemoney and leaving her behind only Lleyton Hewitt's $19m pile. The Australian called the trainers for a foot problem in the second set but no intervention could get her back into the match.

    RispondiElimina
  4. Ne ho sentito parlare tanto, dev'essere proprio un'esperienza unica, io sono quasi sempre un disastro con i miei capelli ribelli, mi farebbe proprio bene una bella seduta da Tony & Guy!!! ;D

    Baci,

    Benedetta

    RispondiElimina
  5. IO LI CONOSCO ,MA NON MOLLO IL MIO PARRUCCHIERE PER TUTTO L'ORO DEL MONDO . LUI HA UN PICCOLO NEGOZIO IN VIA DEL CARMINE E NON è FAMOSO , MA FA DEI TAGLI BELLISSIMI .

    RispondiElimina
  6. Una volta trovato mai mollare il parrucchiere giusto, sono d'accordo con te, anch'io non lascerei mai la mia Lucia ;)

    RispondiElimina
  7. Che belle queste sessioni rilassanti dal parrucchiere ;)))

    www.lostinunderwear.blogspot.com

    RispondiElimina

Questo blog è copyright di Torino Style. Testi e fotografie, se non diversamente indicato, sono copyright degli autori o dei contributors.
Nessuna parte di questo sito, dei post e delle immagini può essere utilizzata o riprodotta senza consenso esplicito e comunque sempre citandone sempre la fonte.