lunedì 23 febbraio 2015

Un casentino tra capo e collo



Alla fine non ho ceduto al piumino, è troppo forte, appena ne indosso uno (anche se carino) mi guardo e non mi ci vedo proprio. Stessa cosa per la pelliccia, come trend lo trovo pure carino ma, quelle corte sono sempre un po' troppo boxy e non si abbinano bene con le gonne (ed io metto in prevalenza gonne) e con quelle lunghe mi sembra di essere la moglie dell'orso Pietro (vedi immagine sotto), così ho abbandonato i miei propositi e ho passato l'inverno (non troppo rigido, per fortuna) con i soliti cappotti, accessoriati, quando proprio si gela, da un gilet di piumino sottile sotto.


orso Pietro di Richard Scarry


Di recente ho perso il gilet di piumino però, mannaggia! Ma secondo la teoria per cui se si chiude una porta si apre un portone, mi è capitato per le mani un cappotto di Casentino vintage. Cosa dire, da tempo accarezzavo l'idea di un altro cappotto colorato (l'unica concessione a nero e grigio per ora era un cappotto rosa scuro) e l'interno trapuntato è così caldo che, per il momento, non l'ho potuto ancora indossare. Il collo di pelliccia mi fa sentire un po' in colpa ma tenuto conto che il peloso in questione è stato trasformato in colletto una cinquantina di anni fa, ho considerato il delitto caduto in prescrizione e la mia coscienza quasi pulita. 


via atlantic-pacific.blogspot.it

L'amore per il panno Casentino non è nuovo nella nostra famiglia, tanto che mia mamma ha trascorso l'infanzia con un casentino arancione shock dal colletto di pelliccia (bambini d'altri tempi, adesso lo vedi  addosso ai signori fashionisti all'uscita dal Pitti!) così sono contenta di poter tramandare la tradizione di famiglia con un uno squillante verde bandiera, se passate per Torino e rimanete accecati da un cappotto verde, beh... Sappiate che c'est moi!


bambini anni '40, tutti con il casentino arancione
(mia mamma è la prima a destra)
via gentlemansgazette.com

2 commenti:

Questo blog è copyright di Torino Style. Testi e fotografie, se non diversamente indicato, sono copyright degli autori o dei contributors.
Nessuna parte di questo sito, dei post e delle immagini può essere utilizzata o riprodotta senza consenso esplicito e comunque sempre citandone sempre la fonte.